Guru o gufo? Gaffe di Renzi e Boschi, la verità: chi è l’uomo dietro alle figuracce?

Dietro la battuta di Maria Elena BoschiSappiamo che parte della sinistra non voterà le riforme costituzionali e si porrà sullo stesso piano di Casa Pound – e l’intervista low profile del premier Matteo Renzi ospite da Fabio Fazio, c’è il guru della comunicazione Jim Messina. Da Barack Obama a David Cameron, Messina è stato assoldato dal presidente del Consiglio, riporta ItaliaOggi, per sovrintendere alla sua immagine, dalle amministrative al referendum sulle riforme costituzionali.

La “cura” Messina incomincia a produrre risultati. Renzi ha infatti annunciato 10 mila comitati per il sì, una sterzata strategica, l’opposto della teorizzazione renziana del partito social, tanta immagine e poche sezioni. Messina ama Facebook e ne fa uso abbondante ma da bravo stratega non rinnega il “porta a porta”, i comitati, efficaci per spiegare e convincere ogni elettore.

Renzi ha prestato Messina al candidato sindaco di Milano, Beppe Sala per provare a risollevarne le sorti. Il guru ha anche consigliato a Renzi di inviare a tutte le famiglie italiane un opuscolo per spiegare la riforma (lo fece già Silvio Berlusconi col programma di Forza Italia) ma la proposta si è bloccata sul costo, oltre 100 mila euro. Troppo.

FONTE: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11907547/Jim-messina-guru-renzi-boschi-gaffe.html

Tv e giornali ce lo hanno venduto come un successo planetario additando come “gufi” chi osava far notare le criticità del progetto. La realtà è ben diversa. A conti fatti, Expo, è un progetto che ha arricchito pochi affaristi e ha indebitato gli italiani per cifre da capogiro. Ce lo spiega il giornalista Gianni Barbacetto in questo breve audio.

Arresti, scandali, sondaggi in calo e Scuola in sciopero a ridosso delle amministrative: notte fonda per il PD

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*